MOVIOLA – Direzione di gara senza problemi per Manganiello. Giusto il rigore concesso alla Lazio

Manganiello arbitro

ROMA – Direzione di gara piuttosto tranquilla per Gianluca Manganiello in Lazio-Fiorentina. Nell’unico episodio decisivo, il fischietto di Pinerolo non sbaglia e decreta giustamente il penalty per i biancocelesti dopo il fallo di Gonzalo Rodriguez su Lulic. 

PRIMO TEMPO – Gara corretta e con pochi interventi duri tra le due squadre. Il primo fallo degno di nota arriva al 38′, con Gonzalo Rodriguez che atterra irregolarmente Keita. Ci starebbe il giallo, ma l’arbitro grazia il difensore spagnolo. Al 44′ la Fiorentina sigla il punto dell’1-3 con Tello, che tutto solo davanti a Marchetti mette in rete il pallone. Regolare la posizione dell’attaccante viola, che scatta al di qua della linea di centrocampo sorprendendo la pessima difesa della Lazio.

SECONDO TEMPO – Il secondo tempo viaggia sui ritmi tranquilli della prima frazione. Al 60′ Badelj sgambetta Klose sulla trequarti viola. Anche qui Manganiello non estrae un giallo che ci starebbe tutto. Al 67′ Onazi sradica il pallone a Badelj e lancia il contropiede della Lazio. Manganiello però ferma tutto per un fallo dubbio del nigeriano. Al 73′ rigore per la Lazio: Lulic entra in area e viene steso a Gonzalo Rodriguez. Il penalty è netto, ma manca ancora l’ammonizione al difensore spagnolo della Fiorentina. All’89’ arriva ilo primo e anche ultimo giallo del match, con Tino Costa che finisce sul taccuino di Manganiello per un brutto fallo ai danni di Milinkovic-Savic.

Follow LAZIALITA on Social
0