Guido De Angelis: “Con Sampaoli in panchina la Lazio farebbe il salto di qualit√†. Tifosi, domenica andiamo allo stadio a salutare Klose”

Guido Radio

Consueto editoriale della mattina del nostro direttore¬†Guido De Angelis¬†in apertura della trasmissione¬†‘Quelli che hanno portato il calcio a Roma’¬†in onda sulle frequenze di¬†Radiosei 98.100. Argomento principale, il 42esimo anniversario del primo scudetto biancoceleste conquistato il 12 maggio 1974:¬†“Sono passati 42 anni. Ricordo l’Olimpico tutto biancoceleste, io avevo tre bandiere quel giorno e non c’era spazio per sventolarle tutte e tre. Eravamo in 10 contro il Foggia, perch√© Garlaschelli si era fatto cacciare. A raccontare l’evento quel giorno c’era Enrico Ameri, il quale non si accorse che la partita non era finita e cominci√≤ a leggere tutto ci√≤ che si era preparato per celebrare lo Scudetto. L’episodio pi√Ļ divertente fu il cazzotto che Chinaglia diede a in tifoso della tevere numerata, reo di aver invaso il campo in anticipo rispetto al triplice fischio. Infine ricordo la grande festa con inizio a Piazza del Popolo. Abbiamo fatto la storia.”¬†Poi tornando all’attualit√†, l’imminente addio a Klose, che giocher√† domenica sera contro la Fiorentina l’ultima gara con la maglia della Lazio:¬†“Ad avercelo prima il tedesco credo avremmo potuto vincere tanti altri trofei, mentre con lui abbiamo alzato al cielo¬†soltanto la storica Coppa Italia del 26 maggio del 2013. Domenica contro la Fiorentina sar√† l’ultima partita di Miro e sarebbe doveroso vedere una cornice di pubblico degna per l’ultimo tributo. Raccontare la Lazio √® sempre stupendo, ma con Klose ho rivisto la Lazio a colori in un periodo in bianco e nero. Noi ricordiamo Nanni, Behrami e Lulic, ma quel derby vinto con il Panzer al 94′ rester√† per sempre nella storia. Meritavamo di vincere, cos√¨ come in tante altre occasioni. So che Klose √® molto deluso dal fatto che l’Olimpico si avvia ad essere deserto per l’ennesima volta. Andiamo allo stadio a rendere omaggio a questo campione.”¬†A seguire la questione panchina, con Sampaoli in pole:¬†“Io ieri alle 6 di mattina non ero entusiasta, anche se devo ammettere che l’idea ora mi stuzzica. Lui ha fatto giocare benissimo la nazionale cilena con cui ha vinto anche la Coppa America e per poco non elimina il Brasile al Mondiale. E’ un esperimento, ma fino a un certo punto. Sampaoli √® un generale nello spogliatoio e potrebbe davvero rimettere in riga questa squadra. Capisco il pessimismo e il realismo dei tifosi della Lazio, ma secondo me con il tecnico argentino sarebbe come uscire dal tunnel. Dopo aver trattato ottimi allenatori come Allegri e Donadoni, la societ√† ha “ripiegato” su Pioli, tecnico sicuramente con meno pretese. L’ex ct del Cile, invece, potrebbe anche usare la Lazio come trampolino di lancio per consacrarsi e poi andare ad allenare top club come il Manchester United, ma con noi potrebbe togliersi tante soddisfazioni. A questo allenatore, ma come ad ogni altro del resto, bisogna dare comunque i giocatori., non si potr√† andare avanti con Bisevac, Mauricio e Gentiletti. Io finch√© non lo vedo firmare non ci credo, ma con questo allenatore si potrebbe fare davvero il salto di qualit√†. Io so gi√† che Lotito si attaccher√† ai 100.000 euro e Tare far√† storie sul mercato, ma io spero fino all’ultimo che sar√† lui a sedersi sulla panchina della Lazio. Negli ultimi 12 anni, tolto Delio Rossi, questa societ√† ha portato sempre allenatori di medio profilo. Se Sampaoli non accetta, significa che Lotito e Tare non riescono proprio a fare il salto di qualit√†. Io mi auguro che questa volta la dirigenza si sia resa conto di quello che √® successo e provino a far ripartire la storia di questa gloriosa societ√† con un progetto ambizioso, che potr√† anche fallire, ma almeno vorr√† dire che un tentativo √® stato fatto. Io penso che se Sampaoli fosse stato accostato alla Roma, a quest’ora avrebbero gi√† sostituito il Colosseo con la sua statua. Ai tifosi biancocelesti dico di non giudicare subito e di non storcere il naso preventivamente come al solito, perch√© finalmente abbiamo visibilit√† anche noi con la notizia dell’arrivo di questo tecnico a Roma di cui parlano tutti i giornali e le tv . Tanto non verr√† perch√© un profilo di allenatore troppo alto, ma se poco poco viene…”

Follow LAZIALITA on Social
0