Lazio, quanti cambi in difesa! Tra infortuni e scelte tecniche, ecco tutte le coppie di centrali utilizzate in stagione

difensoriROMA – “Quest’anno in difesa abbiamo cambiato molte volte. È più facile giocare spesso con lo stesso difensore, così da poter creare un’intesa”. Così parlava Santiago Gentiletti nel post-partita di Lazio-Empoli. Parole che non potrebbero essere più emblematiche, un messaggio a chiare lettere che permette di ripercorrere l’infausta stagione biancoceleste, a partire proprio dal reparto maggiormente accusato (difficile stabilire il vincitore di un continuo ballottaggio tra difesa e attacco) e allo stesso tempo falcidiato da una serie incontrollata di infortuni.

Al netto dell’assenza di Stefan de Vrij, out in campionato dalla terza giornata del girone di andata (con Bologna e Chievo Verona l’olandese giocò in coppia proprio con l’argentino), i restanti quattro centrali a disposizione di Pioli, prima, e di Inzaghi, poi, (con Bisevac arrivato solamente nella finestra di mercato invernale) hanno subito costanti stravolgimenti. Vediamo nel dettaglio tutte le coppie scese in campo nei restanti 33 turni finora disputati, ponendo l’attenzione sulla frequenza delle scelte effettuate dagli allenatori.

MAURICIO-GENTILETTI: 7 (Lazio-Genoa, Verona-Lazio, Sassuolo-Lazio, Lazio-Torino, Lazio-Milan, Roma-Lazio, Lazio-Juventus).

MAURICIO-HOEDT: 11 (Inter-Lazio, Lazio-Carpi, Fiorentina-Lazio, Bologna-Lazio, Lazio-Udinese, Napoli-Lazio, Empoli-Lazio, Lazio-Napoli, Genoa-Lazio, Lazio-Verona, Lazio-Atalanta).

HOEDT-GENTILETTI: 7 (Lazio-Frosinone, Atalanta-Lazio, Lazio-Palermo, Lazio-Empoli, Juventus-Lazio, Lazio-Sampdoria, Sampdoria-Lazio).

BISEVAC-HOEDT: 5 (Frosinone-Lazio, Torino-Lazio, Milan-Lazio, Lazio-Roma, Udinese-Lazio).

BISEVAC-RADU: 1 (Lazio-Chievo).

BISEVAC-MAURICIO: 1 (Lazio-Sassuolo).

BISEVAC-GENTILETTI: 1 (Palermo-Lazio).

 

Per avere una panoramica completa sulle competizioni affrontate durante l’anno, analizziamo anche gli schieramenti difensivi visti nel corso dell’Europa League.

HOEDT-GENTILETTI: 2 (Dnipro-Lazio, Rosenborg-Lazio).

MAURICIO-HOEDT: 4 (Lazio-Saint-Etienne, Lazio-Rosenborg, Saint-Etienne-Lazio, Galatasaray-Lazio).

GENTILETTI-MAURICIO: 1 (Lazio-Dnipro).

MAURICIO-BISEVAC: 1 (Lazio-Galatasaray).

BISEVAC-HOEDT: 2 (Sparta Praga-Lazio, Lazio-Sparta Praga).

 

In base ai dati esposti, è facile intuire come il duo maggiormente presente in campo sia Mauricio-Hoedt. Ma la continua alternanza di interpreti, in Serie A come in Europa League, coadiuvata sempre dagli onnipresenti problemi fisici, ha senza dubbio influito pesantemente sul rendimento generale del reparto. Difficile, tuttavia, scindere i due elementi, comprendere fino in fondo dove siano le maggiori responsabilità di prestazioni così deludenti. Ma tant’è: Pioli è stato esonerato, Inzaghi cercherà negli ultimi  tre match una riconferma per ora molto incerta e la squadra subirà con tutta probabilità grandi cambiamenti. Come dire, di sicurezze ce ne sono poche, mentre è certo che a rimanere sarà il sapore amaro di una stagione finita troppo presto.

 

Laura Massa

Follow LAZIALITA on Social