Juventus-Lazio, precedenti e statistiche: Vecchia Signora maledetta per i biancocelesti. Ultima vittoria nel 2002 con doppietta di Fiore al Delle Alpi

ROME - DECEMBER 15: Stefano Fiore of Lazio celebrates scoring during the Serie A match between Lazio and Juventus, played at the Olympic Stadium, Rome, Italy on December 15, 2002. (Photo by Grazia Neri/Getty Images)

 

TORINO – Dopo la domenica di campionato si torna subito a giocare in Serie A. C’è la 34esima giornata che prevede tutte le squadre in campo per il turno infrasettimanale e la Lazio è impegnata allo Juventus Stadium contro la corazzata piemontese. I biancocelesti hanno cambiato marcia dopo l’avvicendamento in panchina tra Pioli e Simone Inzaghi, con due vittorie su Palermo (0-3) ed Empoli (2-0), con cinque gol fatti e zero subiti. Il tecnico piacentino ha riportato voglia ed entusiasmo tra i giocatori, ma se dopo due partite sulla carta abbordabili la squadra ha risposto bene è tempo di un test davvero probante in casa della prima in classifica. La formazione anti-Juve dovrebbe cambiare parecchio rispetto a quella che ha vinto e convinto nei due turni precedenti: 4-3-3 con Marchetti tra i pali, Basta, Mauricio, Hoedt e Lulic in difesa, Milinkovic-Savic, Biglia e Parolo a centrocampo e Felipe Anderson, Djordjevic e Keita in attacco. Indisponibili Candreva, Bisevac, Matri, Braafheid, De Vrij, Konko, Radu, Kishna, Berisha e Mauri.  Per quanto riguarda la Juventus, i bianconeri sono lanciatissimi verso il quinto scudetto consecutivo e con due vittorie contro Lazio e Fiorentina potrebbero festeggiare il titolo con tre giornate d’anticipo. Allegri deve fare i conti con il pesante ko di Marchisio, che ha terminato la stagione in anticipo e salterà gli Europei per la rottura del crociato e la squalifica di Morata. Spazio dunque al rodato 3-5-2 con Buffon in porta, Barzagli, Bonucci e Rugani in difesa, Lichtsteiner, Khedira, Lemina, Pogba e Alex Sandro in mediana e Dybala e Mandzukic a comporre il tandem offensivo. In attesa del match, ecco tutti i precedenti le statistiche e le curiosità tra le due squadre nelle gare giocate in Serie A nel capoluogo piemontese:

 

PRECEDENTI – Sono 72 i confronti diretti tra Juventus e Lazio in quel di Torino. I bianconeri sono nettamente in vantaggio con 45 vittorie, 18 pareggi e soltanto 9 sconfitte, 157 gol fatti e 43 subiti. Lo scorso anno i bianconeri trionfarono con il punteggio di 2-0 firmato Tevez-Bonucci, che stoppò la magnifica serie di otto vittorie consecutive della squadra allora allenata da Pioli. Il 17 novembre 2012 l’ultimo pareggio: 0-0 allo Juventus Stadium con la celebre super prestazione di Federico Marchetti che parò di tutto quella sera e consentì ai ragazzi in quel periodo guidati da Petkovic di strappare un insperato punto. L’ultima vittoria della Lazio, infine, risale addirittura al 15 dicembre 2002: finì 1-2 al Delle Alpi con vantaggio dei padroni di casa dell’ex Pavel Nedved ribaltato dallo spauracchio bianconero Stefano Fiore, che decise con una doppietta il risultato in favore della Banda-Mancini nella fitta nebbia di Torino.

 

STATISTICHE – In generale, la Lazio non batte la Juventus in Serie A dal 6 dicembre 2003 (2-0 Corradi-Fiore): 16 vittorie bianconere e 6 pareggi da allora nel massimo campionato italiano.

 

I biancocelesti, inoltre, non segnano più di un gol alla Juventus dall’aprile del 2008 e hanno terminato nove delle 14 gare più recenti senza realizzare nemmeno una rete ai bianconeri.

 

La Juventus è la squadra che ha battuto più volte (75) e segnato più gol (256) alla Lazio in Serie A.

 

Nel campionato 2015/2016, la Juventus ha ottenuto 67 punti sui 69 a disposizione nelle ultime 23 giornate, costituendo un record di punti in Serie A in una serie di 23 gare. I bianconeri, oltretutto,hanno vinto tutte le ultime 13 gare casalinghe di campionato, tenendo la porta inviolata nelle più recenti otto occasioni.

La Lazio, come detto, ha vinto entrambe le partite dall’arrivo di Simone Inzaghi in panchina al posto di Stefano Pioli: cinque gol fatti e nessuno subito tra lo 0-3 di Palermo e il 2-0 dell’Olimpico contro l’Empoli.

Le uniche quattro sconfitte della Juventus nella Serie A di quest’anno sono tutte arrivate con Claudio Marchisio assente dal campo.

La Juve ha vinto 25 delle 26 gare in cui si è portata in vantaggio nel campionato corrente, pareggiando l’altra (Juventus-Frosinone 1-1): appena due i punti persi, un altro primato per la Vecchia Signora.

Riccardo Selvi

Follow LAZIALITA on Social



Vuoi seguire la Lazio in ritiro ad Auronzo di Cadore?

Scopri adesso le offerte riservate ai lettori di Lazialità